<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Blog

Tabella comparativa La gestione delle spese aziendali

Principali obiettivi del controllo finanziario

Pubblicato da Belen Giné su 07/07/2015
Qualsiasi piano finanziario di un’azienda è destinato a fallire se non viene messa in atto una serie di meccanismi di controllo interno. Questo controllo deve concentrarsi sul raggiungimento di una serie di obiettivi che riguardano la salute economica della società e la risoluzione di problemi, alterazioni o deviazioni nel campo della finanza.

Qualsiasi strategia di controllo finanziario dovrebbe essere orientata verso la possibilità di mostrare, in qualsiasi momento, la situazione o stato delle finanze dell’azienda nel dettaglio in modo obiettivo e completo. Grazie a questo obiettivo fondamentale, che può essere inteso come una fotografia o un'istantanea della società, il controllo finanziario è in grado di raggiungere i seguenti obiettivi:

Principali obiettivi del controllo finanziario

Obiettivi del controllo finanziario

Diagnosticare i problemi

Rilevare errori, deviazioni e modifiche sulle finanze, che possono mettere in pericolo gli obiettivi generali della società, la sua solida economia e, in alcuni casi, anche la sua stessa sopravvivenza.

Dopo aver rilevato questi problemi, occorre procedere alla correzione degli errori, ma a volte, il controllo finanziario solo serve a controllare che tutto vada nella giusta direzione e che si rispettino, senza modifiche sostanziali, le linee aziendali marcate.

Intervenire sugli aspetti che lo richiedono 

Una diagnosi della situazione è di scarsa utilità se non vengono adottate misure reali che possano reindirizzare una situazione negativa, grazie a informazioni specifiche e dettagliate fornite dal controllo finanziario.

Grazie all’analisi finanziaria è possibile:
  • Stabilire misure di risparmio in diversi settori, concetti o dipartimenti aziendali.
  • Ridurre gli investimenti di un settore per migliorare o ridimensionare gli altri.
  • Adottare azioni correttive sui dipartimenti che ne hanno bisogno.
  • Ricevere avvisi di situazioni negative nel settore finanziario per consentirne la veloce correzione.

Analisi con Key Performance Indicators (KPI)

Ogni azienda utilizza i propri indicatori in base alle proprie caratteristiche e alla propria natura. L'analisi consentirà di sapere se il trend è positivo, negativo, passivo o neutrale e agire di conseguenza.

Tabella comparativa La gestione delle spese aziendali

Categoria: Controllo finanziario