<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Controllo costi: la sua importanza aziendale

    Controllo finanziario timer 3 min.
    Alessandra Belotti
    SCARICA L'EBOOK: Agilità nella gestione delle spese 

    Il controllo costi è uno strumento fondamentale per la crescita e il successo di un’azienda, a cui spesso non si dedica sufficiente attenzione. Un sistema di controllo costi, infatti, permette di individuare eventuali problemi nei costi aziendali e risolverli in un’ottica di incremento dei guadagni. Ma non è solo questa la funzione del controllo costi: scopriamo insieme perché è così importante.

    New Call-to-action

    Controllo costi: a cosa serve

    Il controllo costi di un’impresa consiste nel tracciamento e nell’analisi di tutti i costi sostenuti dall’azienda. Sono tanti i motivi per cui è davvero fondamentale: in primis, come abbiamo già accennato, consente di controllare i costi per effettuare eventuali tagli, modifiche nei fornitori, valutare l’efficienza dell’azienda, programmarne le attività nel modo più proficuo e scegliere l’alternativa più vantaggiosa.

    Non solo: il controllo costi è anche molto utile per riuscire a stabilire in modo corretto i prezzi dei tuoi prodotti o servizi. I costi fissi della tua azienda, infatti, hanno un peso su ciò che proponi sul mercato: un peso che andrebbe valutato con attenzione per non ritrovarti a perdere soldi inutilmente. Un sistema di controllo costi efficiente, insomma, ti permette di non fare errori che potrebbero compromettere il tuo successo e di stabilire una strategia di prezzatura sostenibile nel tempo.

    Controllo costi: come avviene

    Il controllo costi solitamente avviene per fasi. In primis, bisogna fare un’attenta analisi del tuo posizionamento sul mercato e dell’ambiente in cui operi. I tuoi costi devono essere commisurati anche a questo: un’azienda con una sede in una città metropolitana potrà permettersi determinati prezzi, ma dovrà anche sostenere dei costi più elevati; al contrario, se l’azienda è situata in un quartiere più periferico dovrà tener conto del costo della vita in quel quartiere, ma allo stesso tempo avrà costi differenti.

    Anche il settore è fondamentale e va tenuto in conto quando si effettua il controllo dei costi. Per capire se stai spendendo troppo o se, al contrario, puoi investire in una determinata area devi analizzare i tuoi competitor e valutarne punti di forza e di debolezza, in modo da posizionarti al meglio nel tuo mercato di riferimento.

    Infine, dovrai effettuare un’accurata analisi interna, per capire se la tua impresa è in grado di sostenere le spese nel lungo termine o se, invece, vanno apportati dei cambiamenti nelle varie aree di interesse.

    controllo costi

    I centri di responsabilità: cosa sono

    Nel processo di controllo costi è essenziale il concetto di centri di responsabilità. Con centri di responsabilità intendiamo i determinati gruppi di persone che collaborano al successo dell’azienda. Per ogni centro di responsabilità va individuato un centro di costo: in parole povere, ogni reparto dell’azienda ha i suoi costi. L’analisi va effettuata tenendo conto dei centri di responsabilità per capire meglio dove intervenire capillarmente, in modo da agire solo dove necessario.

    L’alleata numero uno: la contabilità

    Ovviamente, la contabilità è la migliore alleata dell’operazione di controllo costi: in particolare, quella generale, quella analitica e il business plan annuale. La contabilità non serve solo a pagare gli stipendi, ma anche a tenere traccia dell’attività economica dell’azienda, delle sue uscite e delle sue entrate. Per questo è essenziale se vuoi definire una strategia razionale e mirata, nell’ottica di rispettare gli obiettivi riportati nel business plan.

    IT-CTA-solicita-demo

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità