<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Blog

New Call-to-action

Chi è il responsabile della riconciliazione bancaria

Pubblicato da Myriam Zanatta su 14/05/2018

Un processo aziendale che funziona parte da un buona base. Per esempio, definire con precisione il responsabile di ciascun compito può essere di grande aiuto per ottimizzare modalità e tempistiche di lavoro. E nel caso della riconciliazione bancaria, chi se ne deve occupare?


La persona incaricata di fare la riconciliazione bancaria è la stessa persona che si occupa della contabilità. È la figura che meglio conosce la situazione contabile dell'azienda, quindi per lei sarà molto più facile rilevare eventuali errori e problemi.

A volte, soprattutto nel caso delle PMI, capita che la contabilità venga esternalizzata. In questo caso si dovrà chiedere all’azienda a cui ci si appoggia di fare la riconciliazione e di inviare il risultato alla società per una verifica.

Che venga eseguito internamente o esternamente, è importante che il risultato della riconciliazione bancaria non rimanga semplicemente in un cassetto, ma che diventi uno strumento utile per la crescita aziendale. Il direttore del reparto contabilità deve approvarlo e presentarlo ai vertici dell’azienda, che possono così disporre di dati certi su cui prendere le decisioni.

Responsabile della riconciliazione bancaria

Esiste un modo per rendere la riconciliazione bancaria veramente efficace? Certo, per esempio farla frequentemente. L’ideale sarebbe una volta al mese: in questo modo gli errori possono essere individuati e corretti immediatamente, senza il rischio che vengano “trascinati” per lunghi periodi. È anche consigliabile effettuare una verifica esterna della riconciliazione bancaria una volta all'anno, ad esempio alla fine dell'anno. Un altro consiglio per realizzare una riconciliazione bancaria senza sbavature e imprecisioni? Automatizzare il processo. Utilizzando software specifici è possibile creare la riconciliazione bancaria in modo automatico, con un duplice vantaggio: risparmio di tempo ed eliminazione dell’errore umano.


Queste sono le regole fondamentali per una contabilità chiara, trasparente e, di conseguenza, utile: avere tutte le informazioni aggiornate e ben ordinate è importante per avere un’idea chiara della situazione dell'azienda. È per questo che una riconciliazione bancaria svolta in modo ineccepibile può avere un impatto importante sulle decisioni strategiche.


New Call-to-action


 

Categoria: Contabilità e fiscalità, riconciliazione bancaria