<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Carta aziendale: di cosa si tratta?

    gestione spese timer 2 min.
    Alessandra Belotti
    SCARICA L'EBOOK: Agilità nella gestione delle spese 

    I tempi in cui il dipendente in trasferta doveva tenere nota di tutte le spese effettuate per conto dell’azienda, possono facilmente volgere verso una fine. 

    Oggi, a differenza del passato, si sta ampiamente diffondendo l’utilizzo della carta aziendale.

    Questo strumento, infatti, dà la possibilità al datore di lavoro di controllare le spese nel dettaglio, di contenere i costi e di eliminare una importante fetta burocratica.

    Agilità nella gestione delle spese

    Carta aziendale: di cosa si tratta nel dettaglio? 

    La carta aziendale altro non è che una carta di credito o di debito che l’azienda fornisce al dipendente per coprire le spese durante una trasferta o in altri momenti. 

    Le stesse vengono anche utilizzate dai liberi professionisti che possono così evitare di utilizzare il contante. 

    La carta aziendale è normalmente associata ad un conto business aperto a nome dell’azienda o del libero professionista che permette la gestione di tutta la serie di spese aziendali e professionali come trasferte, pranzi o cene con visitatori, collaboratori, viaggi, fornitori. 

    La principale differenza è tra carta corporate, destinate alle imprese e business, dedicate invece ai professionisti. 

    La carta di credito aziendale può essere inoltre sia nominativa che non e consente di spendere delle cifre superiori all’importo presente sul conto bancario. In queste situazioni è normalmente la banca che anticipa l’importo, con la clausola che le spese vengano restituite all’istituto bancario entro un mese. 

    La carta di credito aziendale non nominativo viene intestata all’azienda, mentre quella nominativa è intestata direttamente al dipendente che effettua le spese sotto la sua diretta responsabilità.

    carta aziendale

    Vantaggi della carta aziendale 

    La carta aziendale offre oggi sia ad aziende che ai professionisti una serie di vantaggi

    • pagamenti tracciabili 
    • pagamenti più sicuri 
    • costo minimo di gestione 
    • riduzione dei costi di controllo delle spese
    • eliminazione del denaro contante 

    La carta aziendale può essere utilizzata per effettuare pagamenti online, nei negozi o agli sportelli ATM e il tutto in maniera sicura. Al giorno d’oggi le carte aziendali, così come le carte di credito tradizionali, sono protette da un meccanismo di sicurezza che rende estremamente sicuri i pagamenti di qualsiasi tipo. 

    Inoltre, molte carte aziendali dispongono di una copertura assicurativa e assistenza in caso di frodi. 

    I pagamenti sono così anche più tracciabili e semplificati sia per il dipendente che non deve tenere traccia di tutti i pagamenti effettuati, se non delle sole ricevute e fatture necessarie per la compilazione della nota spese, e anche per l’azienda che non ha necessità di impiegare un dipendente dell’amministrazione nel controllo delle spese sostenute dal lavoratore.  

    Infine ma non meno importante, l’eliminazione del denaro contante che in tempi di pandemia è comunque una precauzione da considerare. L’accredito sulla carta aziendale avviene inoltre in un periodo comprensivo tra i 10 e 60 giorni, a seconda degli istituti di credito, permettendo così all’azienda un controllo tempestivo e di non anticipare importi non necessari.

    IT-CTA-solicita-demo

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità