<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

Blog

New Call-to-action

Spese di viaggio: ecco perché è importante gestirle in modo adeguato

Pubblicato da Belen Giné su 28/06/2018

Le spese di viaggio costituiscono una delle voci di costo più importanti per le aziende. Per questo motivo è fondamentale predisporre una gestione adeguata in ogni fase, dal controllo dell’attinenza alla travel policy aziendale al trattamento fiscale.

Scarica l'ebook: La gestione delle spese di viaggio aziendali

Ma, nello specifico, quali sono le spese di viaggio?

Le spese di viaggio - le spese sostenute da un dipendente durante una trasferta di lavoro - riguardano fondamentalmente i costi per l’alloggio, quelli per i pasti e quelli per il trasporto. Quest’ultima categoria ingloba diversi aspetti; le spese sostenute per l’uso della propria auto (rimborso chilometrico, pedaggi, etc) o di quella noleggiata, oppure acquisto di biglietti aerei, ferroviari o della metro.

Questa è solo una classificazione indicativa, perché ogni azienda può decidere di inserire, in base alle proprie esigenze, altre tipologia di spesa.

 

Spese di viaggio: ecco perché è importante gestirle in modo adeguato

Spese di viaggio: caratteristiche generali

 

Limiti di spesa giornalieri (trasferte deducibili)

Per quanto riguarda il costo effettivamente sostenuto per la trasferta che grava sui conti dell’azienda valgono i limiti di 180,76 euro per le trasferte nell’ambito del territorio nazionale e di 258,23 euro per le trasferte all’estero. L’eccedenza dovrà essere sottoposta a tassazione.

 

Modelli di gestione

Ma come vengono gestite queste spese di viaggio? Esistono modelli diversi. Ecco i principali:

  • Indennità di trasferta giornaliera (diaria): in questo caso, l’azienda paga una somma prestabilita al dipendente, a prescindere dalle spese effettuate. Spesso questa soluzione viene adottata quando si desidera ridurre il lavoro di elaborazione e controllo della nota spese.

  • Rimborso spese a piè di lista: il lavoratore deve giustificare tutte le spese mostrando i biglietti o fatture e, dopo aver ricevuto l'approvazione dell’azienda, viene rimborsato.

  • Rimborso spese misto: è una “via intermedia” che unisce elementi di entrambi i modelli: alcune voci sono coperte con la modalità a piè di lista, e le altre in modo forfettario.


Spese di viaggio: ecco perché è importante gestirle in modo adeguato

Il valore di una corretta gestione

Indipendentemente dal modello scelto dalla società, è necessario gestire correttamente le spese: solo così è possibile rendere più efficiente l’azienda e aumentare la produttività. Perché, quando il modello è gestito bene, si possono evitare gli errori di compilazione, ottenere dati di qualità per migliorare il processo decisionale e risparmiare tempo prezioso - tempo che, nel caso di una gestione fallimentare, verrebbe impiegato in misura notevole nella fase di controllo.

Uno dei modi migliori per gestire bene questi modelli è avvalersi di strumenti di tecnologici, come le app, che possano trasformare la gestione della nota spese da manuale ad automatizzata. Le applicazioni permettono di eliminare l’errore umano, di velocizzare i tempi e di semplificare i processi: tutti elementi fondamentali per rendere più produttiva l’azienda.

Demo2

Categoria: Nota spese