<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Quali sono le spese di rappresentanza nel 2019?

    Captio
    New Call-to-action

    La festa aziendale di fine anno, il viaggio per la promozione di un prodotto, la trasferta per l’inaugurazione di una nuova sede: sono tutti esempi di spese di rappresentanza. Ma di cosa si tratta esattamente?

    get_app  Scarica l'infografica Sui passi falsi della nota spese

     

    Le spese di rappresentanza sono i costi sostenuti dall'impresa per promuovere e consolidare la propria attività. Una specie di pubblicità, quindi, solo che non prevede il pagamento di un corrispettivo.

    Secondo la definizione ufficiale, le spese di rappresentanza nel 2019 sono quelle spese, sostenute e documentate, “per erogazioni a titolo gratuito di beni e servizi, effettuate con finalità promozionali o di pubbliche relazioni e il cui sostenimento risponda a criteri di ragionevolezza in funzione dell'obiettivo di generare, anche potenzialmente, benefici economici per l'impresa ovvero sia coerente con pratiche commerciali di settore” (comma 1 D.M. 19/10/2008).

    Riassumendo, le caratteristiche che deve avere una spesa di rappresentanza per essere considerata tale sono:

    • gratuità del bene in capo al percettore;

    • finalità promozionale dell’azienda;

    • creazione di un beneficio economico per l’azienda, anche solo potenziale.

    In base all’art. 108 comma 2 del Tuir - Testo unico imposte sui redditi, le spese di rappresentanza sono deducibili nel periodo di imposta in cui sono state sostenute.

     

    Quali sono le spese di rappresentanza nel 2019?

    Le spese di rappresentanza nel 2019

    Tenendo in considerazione queste caratteristiche, possono ritenersi spese di rappresentanza:

    • Le spese sostenute per viaggi turistici nel corso dei quali vengano svolte attività promozionali dei prodotti dell’impresa.

    • Le spese sostenute per feste e intrattenimenti organizzati in occasione di particolari ricorrenze della vita dell’impresa o di festività, nazionali o religiose.

    • Le spese sostenute per banchetti e intrattenimenti in occasione dell’apertura di nuovi uffici dell’impresa.

    • Le spese sostenute per feste e altri eventi conviviali in dipendenza di fiere e simili sostenute per l’impresa.

    • Le spese sostenute per servizi e beni distribuiti gratuitamente durante convegni, seminari e simili, per esempio per i gadget.

    Questo elenco è puramente esemplificativo: qualsiasi spesa che risponda alle caratteristiche sopra elencate - ovviamente supportata dalla documentazione necessaria - è classificabile come spesa di rappresentanza.


    New Call-to-action


     

    Potrebbe interessarti...

    spese di viaggio, spese di rappresentanza

    El problema nº1 de las empresas que quieren deducir el IVA

    Sandra Teruel timer 2 min.
    spese di viaggio, spese di rappresentanza

    Introducción a las dietas y kilometraje: algunas definiciones básicas

    Dan Moser timer 2 min.
    spese di viaggio, spese di rappresentanza

    Clasificar conceptos de las hojas de gasto

    Dan Moser timer 2 min.

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità