<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Galateo smart working: la netiquette del lavoro

    Smart working timer 3 min.
    Myriam Zanatta
    get_app  Scarica La nota spese. I consigli per trasformarla in una risorsa per  il tuo business

    Conosciamo tutti le buone norme di educazione in contesti formali e informali. Ma esiste un galateo smart working? Ora che la pandemia ci ha catapultati nel mondo del lavoro agile, è bene sapere come comportarsi al meglio per evitare brutte figure virtuali che possono avere ripercussioni sin troppo reali. Vediamo insieme alcune regole chiave per un galateo smart working alla portata di tutti.

    heloo hoe

    Galateo smart working: occhio all’orologio

    Alcune norme del galateo smart working attingono a quelle del mondo reale. L’orologio è il nostro alleato numero uno. Non doversi spostare per andare in ufficio ha le sue insidie: se prima avevamo sviluppato una routine ben calibrata, adesso ci ritroviamo a svegliarci più tardi e a perdere le misure con il tempo. 

    Presta attenzione alla sveglia: essere disponibili e pronti negli orari definiti dal contratto è fondamentale anche in remoto. Definisci prima una sorta di programma, inserendo tutte le voci in modo tale da avere tempo per lavarti, fare colazione, accompagnare eventuali figli a scuola o prepararli per la didattica a distanza, eccetera. Non cadere nella trappola del “troppo tempo”: non si ha mai troppo tempo per fare tutto, nemmeno evitando il pendolarismo!

    galateo smart working

    Galateo smart working: il dress code

    Nel nostro galateo smart working non possiamo non affrontare il tema dell’abbigliamento. In ufficio sappiamo come vestirci: alcuni datori di lavoro richiedono abiti formali, altri invece accettano un dress code più casual. A casa, però, la tentazione di rimanere in pigiama è forte, anzi, fortissima… Ma sarebbe bene resisterle. 

    Se il nostro lavoro implica videochiamate programmate e d’emergenza, il problema non si pone. In questo caso, ovviamente, dobbiamo vestirci e pettinarci quasi come se andassimo in ufficio. Perché quasi? Perché, a meno che non sia esplicitamente richiesto l’abito scuro o giacca e cravatta, possiamo optare per un loungewear elegante, ad esempio scegliere dei joggers scuri in un bel tessuto e abbinarli a una camicia, a una blusa o a un maglioncino. Puoi anche optare per il classico look spezzato dei freelance (pantaloni del pigiama e camicia), a patto di ricordarti di disattivare la videocamera se, per qualche motivo, devi alzarti durante la call.

    Se, invece, il tuo lavoro non implica videochiamate, ti consigliamo comunque di non rimanere in pigiama. In smart working avere una routine aiuta ad essere produttivi e creare una divisione tra vita privata e lavoro.

    Piccolo vademecum per le videochiamate

    La videochiamata, vera protagonista del 2020, ci ha seguiti anche nel 2021. Chi non era abituato a strumenti come Zoom, Teams e Meet ha dovuto imparare a destreggiarsi tra schermate, microfoni e videocamere. Il galateo smart working prevede delle semplici regole di etichetta anche per queste occasioni. Vediamole insieme.

    1. Attenzione allo sfondo. Non tutti hanno a disposizione uno studio, ma bisognerebbe il più possibile creare un ambiente professionale e pulito. Le librerie sono perfette; se non ne hai una a disposizione, opta per un muro bianco o con un bel quadro, oppure un ambiente ordinato e formale.
    2. Usa gli strumenti adatti. Se non lavori in casa da solo, premunisciti di cuffie isolanti e di un buon microfono. Fai in modo di avere a disposizione una connessione stabile, in modo da evitare fastidiosi rallentamenti o addirittura pause dovute al wi-fi debole. Se la casa non è luminosa, puoi comprare con un investimento minimo i led regolabili da applicare al computer o al telefono.
    3. Ancora una volta: attenzione agli orari. Arrivare puntuali è il miglior biglietto da visita; le videochiamate si inseriscono in contesti lavorativi fitti e il ritardo di un solo partecipante può far perdere tempo prezioso a tutti gli altri.
    4. Evita distrazioni. Prima di una videochiamata ricordati di mettere il telefono in modalità silenziosa, di avvisare chi vive con te per evitare spiacevoli incidenti e di chiudere porta e finestre. Durante, non dimenticarti di mettere il muto quanto gli altri parlano e non è richiesto il tuo intervento, come forma di cortesia.

    New Call-to-action

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità