<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Fattura elettronica: 4 errori da evitare

    Captio

    Con l’arrivo della fattura elettronica si sono rese necessarie nuove procedure di compilazione, e con loro sono nate nuove tipologie di errore che è necessario imparare a riconoscere (ed evitare).

    get_app  Scarica l'ebook La gestione delle spese di viaggio aziendali

    Di seguito, ecco quali sono gli errori principali da non commettere.

    Gli errori da evitare nella fattura elettronica

     

    Errore #1 - Non conoscere bene il formato XML

    L’unico formato previsto al momento dall’Agenzia delle Entrate per la trasmissione delle fatture al Sistema di Interscambio è quello XML (eXtendible Markup Language).

    Questo formato impone dei vincoli. Per esempio, il formato XML:

    • non supporta nessun carattere speciale. Ci sono dei software per la realizzazione della nota spese che convertono automaticamente i caratteri speciali per renderli compatibili con il formato XML, ma altri, invece, non lo fanno. Il simbolo &, presente nei nomi di molte aziende, deve essere trasformato in E, e così pure i simboli $, €, e %.

    Errori fatture elettroniche

     

    Errore #2 - Non controllare di aver compilato correttamente i campi

    Tra gli errori più frequenti che si commettono al momento di compilare la fattura elettronica ci sono:

    • incongruenze tra i dati
    • duplicazione di fattura (stesso numero, stesso cedente/prestatore e anno – attenzione in presenza di sezionali IVA)
    • indicazione di una data fattura successiva a quella del giorno di invio
    • scrivere il codice destinatario in lettere minuscole
    • scrivere male l’IBAN

     

    Errore #3 - Emettere la fattura prima di ricevere la notifica di esito da parte dello Sdi 

    Un errore è registrare nel proprio sistema contabile una fattura emessa prima di ricevere la notifica di esito da parte dello Sdi. È importante che, prima di effettuare la registrazione di una fattura emessa in contabilità, si sia accertata l’avvenuta accettazione del file da parte dello Sdi.

     

    Errore #4 - Confondere “mancata consegna” con “scarto”

    Non bisogna confondere l’esito “mancata consegna” con lo “scarto”. Nel primo caso, significa solo che lo SdI (il sistema di interscambio) non è riuscito a trovare il canale telematico (per esempio la PEC) che il destinatario ha associato alla sua partita IVA o codice fiscale nel momento in cui si è registrato nell’area riservata dell’Agenzia dell’Entrate: la fattura è correttamente emessa, solo che verrà recapitata all’interno del cassetto fiscale del cliente. 


    Nuevo llamado a la acción


     

    Potrebbe interessarti...

    fattura elettronica, fatturazione elettronica

    Errores comunes a evitar a la hora de emitir facturas

    Myriam Zanatta timer 2 min.
    5_graves_errores_a_evitar_en_la_estrategia_financiera_de_tu_empresa.jpg
    fattura elettronica, fatturazione elettronica

    5 graves errores a evitar en la estrategia financiera de tu empresa

    Myriam Zanatta timer 2 min.
    errores comida de negocios.jpg
    fattura elettronica, fatturazione elettronica

    6 errores a evitar en las comidas de negocios

    Aitor Laskurain timer 2 min.

    Scrivi un commento

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità