<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Detrazione auto aziendale: guida completa alle detrazioni 2021

    travel policy timer 4 min.
    Captio
    SCARICA L'EBOOK: Report sulle tendenze nella gestione delle spese di viaggio e  rappresentanza

    In questa guida tratteremo della detrazione auto aziendale, con particolare riferimento alle diverse tipologie intestatario dell'auto e di utilizzo delle stesse.

    In particolare analizzeremo i casi di detrazione per le auto utilizzate dalle imprese, dai professionisti e dagli agenti.

    Differenziando tra queste due tipologie di detrazioni, approfondiremo anche i casi specifici relativi ai diversi utilizzi ed in particolare parleremo delle auto aziendali a deducibilità totale o parziale.

    Concluderemo con un riassunto delle diverse casistiche possibili per quanto riguarda la detrazione delle auto aziendali nel nostro paese.

    CAP-IT - kilometraje 2021

    Detrazione auto aziendale per le imprese

    Iniziamo a parlare della deducibilità dei veicoli utilizzati dalle imprese. L’aspetto sostanziale da considerare per questo caso è la differenziazione tra due tipi di deducibilità:

    • Deducibilità integrale
    • Deducibilità parziale

    Analizziamole nel dettaglio.

    Auto aziendali con deducibilità integrale

    Le imprese hanno la possibilità di dedurre al 100% le spese effettuate per le auto aziendali qualora queste siano utilizzate esclusivamente come beni strumentali.

    In altre parole possono essere detratti i costi dei veicoli utilizzati solo per svolgere l'attività dell'impresa e senza i quali l'attività stessa non sarebbe possibile. Rientrano in questo caso quindi solo le attività per le quali l'auto è uno strumento fondamentale, come possono essere ad esempio le imprese di noleggio auto.

    Sono incluse nella deducibilità integrale anche le auto utilizzate per l'uso pubblico come nel caso del noleggio con conducente o dei taxi.

    Auto aziendali a deducibilità parziale

    Le auto utilizzate ai fini aziendali, ma che non rientrano nei casi precedenti, possono essere detratte secondo una percentuale che varia a seconda della tipologia di utilizzo del veicolo.

    In particolare la normativa distingue tra veicoli assegnati e non assegnati, intendendo con assegnazione l’uso esclusivo da parte del dipendente e con veicoli non assegnati quelli a disposizione dell’azienda per le sue attività e che possono quindi essere utilizzati da più persone.

    Nel caso delle auto aziendali non assegnate con uso esclusivo la detrazione è pari al 20% e riguarda sia il costo di acquisto del veicolo sia le spese necessarie per il suo utilizzo, come ad esempio i carburanti le assicurazioni o la manutenzione.

    Oltre al limite del 20% esiste un tetto massimo sull'acquisto che in particolare per le auto è pari a 18.075,99 euro.

    La stessa percentuale e lo stesso limite di detrazione auto aziendale è previsto anche per le auto in leasing. In questo caso la cifra che concorre alla detrazione è il cosiddetto canone di competenza, calcolato considerando il costo del leasing, i giorni di competenza e la durata complessiva del contratto.

    Anche per i veicoli acquisiti con noleggio la percentuale di detrazione è pari al 20% cambia però la cifra detraibile che per le autovetture è pari a 3.615,20 euro annui.

    I veicoli ad uso promiscuo

    Molto differente è invece la possibilità di detrazione per i veicoli aziendali con utilizzo promiscuo: in questo caso la detrazione delle spese passa dal 20 al 70% senza limiti né sul prezzo di acquisto dell'auto né per quanto riguarda contratti di leasing o noleggio.

    La possibilità di detrazione dell'auto aziendale al 70% deve però rispettare due requisiti che prevedono che l'auto sia affidata al dipendente o al collaboratore per ampia parte del periodo fiscale di riferimento.

    Inoltre l'auto deve essere assegnata con un’adeguata documentazione, che può essere di diverso tipo; un esempio è una comunicazione ufficiale tra l'azienda e la persona interessata o ancora una voce presente nel contratto di lavoro.

    detrazione auto aziendale

    La detrazione dell’auto aziendale per professionisti e agenti

    Le detrazioni delle auto utilizzate da professionisti e agenti si differenziano tra loro soprattutto per quanto riguarda la percentuale di detraibilità.

    In particolare le detrazioni per le auto aziendali utilizzate dai professionisti non differiscono rispetto a quelle aziendali non assegnate. 

    La differenza sostanziale riguarda invece il numero di veicoli; i professionisti possono infatti ottenere le detrazioni per una sola auto aziendale.

    Nel caso in cui il professionista operi in società con altre persone il numero di auto potrà salire, ma dovrà corrispondere comunque ad un solo veicolo per socio. 

    Differente è invece il caso dei veicoli utilizzati dagli agenti; in questo caso la percentuale di detrazione per l'auto aziendale passa dal 20% all’80%.

    Differenti sono anche i limiti relativi al canone di noleggio, che per questa categoria professionale è infatti pari a 5.164,57 euro annui. Più elevato rispetto a quello aziendale dei professionisti è anche il costo di acquisto; gli agenti possono infatti portare in detrazione fino ad un massimo di 25.822,84 euro per ogni veicolo acquistato.

    Riassumendo

    Riassumiamo dunque le possibili detrazioni di cui abbiamo parlato in questo articolo:

    • Imprese - veicoli strumentali: 100%
    • Imprese - veicoli non strumentali assegnati: 70%
    • Imprese - veicoli non strumentali non assegnati: 20% (con limiti annui)
    • Professionisti: 20% (un solo veicolo)
    • Agenti: 80% (con limite annuo)

    Per tutte i riferimenti normativi, rimandiamo all’articolo 164 del TUIR.New Call-to-action

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità