<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Certificazioni di sicurezza informatica per le aziende

    cybersecurity timer 5 min.
    Captio
    Scarica l'ebook La gestione delle spese di viaggio aziendali

    Non solo i dipendenti di un'azienda devono ottenere determinati certificati di sicurezza, ma anche le aziende, nel loro insieme, devono adoperarsi per acquisire standard di qualità che consentano loro di fornire garanzie ai propri clienti.

    La domanda delle aziende in ambito digitale sta crescendo di volta in volta. Viviamo in tempi di trasformazione digitale, un processo che apre molte finestre di opportunità per il business. Eppure, allo stesso tempo, e non dobbiamo ignorarlo, comporta altresì l'apertura a nuovi rischi e pericoli che non esistevano nella nostra fase “analogica” (se così possiamo chiamarla). 

    New Call-to-action

    Gli attacchi informatici sono all'ordine del giorno. Le minacce digitali sotto forma di phishing, ransomware e tutti i tipi di malware, ci costringono a rafforzare la nostra sicurezza informatica, formarci e dotarci di strumenti per proteggere l'integrità delle informazioni. In questo contesto sono apparsi nuovi profili, ai quali si richiedono certificati di sicurezza per professionisti come CISSP, CISM o CEH, che servono per implementare strategie di sicurezza delle informazioni, valutarle e praticare l'hacking etico. Ti consigliamo di scoprire quali nuovi lavori potresti creare (o riciclare) nella tua azienda per migliorare la sicurezza digitale.

    Ma non sono solo i singoli lavoratori a dover ottenere le certificazioni. L'azienda, in quanto tale, è anche soggetta a requisiti sotto forma di certificazioni, protocolli e regolamenti da seguire che regolano il quadro di attività in Italia in materia di sicurezza digitale. In questo articolo vogliamo indicare alcune di queste certificazioni, di modo che tu conosca il framework a cui devi adattarti se vuoi che la sicurezza digitale nella tua azienda sia ottimale:

    Sicurezza informatica per le aziende: certificazioni e protocolli da seguire

    Schema di sicurezza nazionale

    Il compito principale delle aziende in Italia è quello di adattarsi perimetro di sicurezza nazionale cibernetica. Questa legge è stata approvata il 13 novembre del 2019 con le modifiche relative al 5G, e dimostra l’attenzione rivolta al tema, gli sforzi che il governo intende perseguire.  La norma mira (tra l’altro) all’individuazione dei soggetti pubblici e privati che rientrano nel perimetro cyber nonché la definizione dei criteri per assicurare l’innalzamento e l’armonizzazione della sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici, e al consolidamento dei ruoli e delle responsabilità nella gestione tecnica delle varie strutture che ad oggi sono incaricate della sicurezza cibernetica.

    A titolo di esempio, diventa fondamentale la piena operatività del Centro di valutazione e certificazione nazionale (CVCN) che ha il compito di assicurare che i prodotti ICT utilizzati da attori con rilevanza strategica per il sistema-Paese rispondano a specifici requisiti di sicurezza.

    Certificazione ISO 27001

    L'ISO 27001 è una norma internazionale utilizzato dalle aziende per stabilire standard di sicurezza delle informazioni. Questa ISO indica alle aziende cosa devono fare per implementare e mantenere un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni in condizioni ottimali. La sua portata internazionale ci permette di vedere la sua importanza, poiché ci accredita presso aziende del resto dei paesi nel nostro ambiente in materia di sicurezza informatica. In Captio abbiamo il certificato di sicurezza ISO 27001 e abbiamo lavorato duramente per questo.

    Questa ISO offre alle aziende una moltitudine di vantaggi: dall'ottimizzazione dei processi interni alla riduzione dei costi (poiché si prevengono molti incidenti informatici che dovrebbero essere risolti in seguito) e, naturalmente, alla riduzione dei rischi che l'azienda deve affrontare nella sua digitalizzazione. Non tutte le organizzazioni hanno il marchio di qualità ISO 27001, quindi ottenerlo offre vantaggi competitivi rispetto al resto.

    L’Iso (organizzazione internazionale per la normazione) coopera strettamente con la Commissione elettrotecnica internazionale (IEC), responsabile per la standardizzazione di dispositivi elettrici ed elettronici, e con l’Unione internazionale delle telecomunicazioni (ITU) per quanto riguarda le norme tecniche nell’ambito delle telecomunicazioni. La certificazione è rilasciata successivamente ad un "esame", sotto forma di controllo di Certificazione, per il quale le aziende devono dimostrare l'avvenuto svolgimento di tutte le mansioni nonché tutti i requisiti superati.  Prendi nota di questo: la validità della certificazione è di 3 anni, e dopo tale termine dovrai rinnovarla.

    Regolamento Generale della Protezione dei dati

    Il 25 maggio 2018 è entrata in vigore la nuova normativa europea sulla protezione dei dati. Si tratta del RGPD (Regolamento generale sulla protezione dei dati), che ovviamente si applica anche all’Italia e che regola la protezione dei dati personali e i diritti inerenti alla protezione dei dati da parte di clienti, utenti e aziende.

    Rispetto alle leggi precedenti, il RGPD estende la protezione degli utenti e richiede di più dalle aziende, soprattutto nell'uso di informazioni personali di terze parti, che devono sempre avere il consenso espresso (non implicito) della persona che trasferisce i propri dati. Captio ha intrapreso delle azioni per adattarsi al RGPD, il quale è obbligatorio per le organizzazioni europee: modifiche alla politica sulla privacy, cookie, crittografia dei database e protocolli di distruzione dei dati. In questo caso non si tratta di “ottenere” una certificazione, ma di adeguarsi ai requisiti stabiliti dalla legge per non mettere a rischio i nostri clienti ed evitare multe e sanzioni.

    certificazioni sicurezza informatica

    Altri protocolli: il certificato SSL

    Infine, ma non meno rilevante di ciò di cui abbiamo parlato poc'anzi, c'è SSL. Esso è un protocollo di sicurezza che serve a garantire che la trasmissione di dati tra un server e un utente su Internet avvenga in modo sicuro. SSL è l'acronimo di Secure Socket Layer.

    SSL protegge un sito web e gli utenti che lo navigano, permette di garantire sicurezza nello scambio di informazioni ed è un sigillo che indubbiamente genera fiducia in chi lo conosce. È un protocollo aperto, basato su un sistema di crittografia che utilizza algoritmi con una chiave di sicurezza.

    In conclusione, la sicurezza informatica per le aziende è una questione di vitale importanza, e possiamo assicurarvi che questi certificati digitali di sicurezza informatica che abbiamo indicato non sono facili da ottenere: richiedono investimenti, risorse e tempo, permettendoti in cambio di ottenere reputazione, prestigio, una garanzia di qualità e, soprattutto, la tranquillità di sapere che hai fatto le cose bene e che la tua attività è protetta dalle minacce informatiche. Ti assicuriamo che ne vale la pena.

    New Call-to-action

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità