<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    App fattura elettronica o carta carburante? Ecco come pagare la benzina in trasferta

    Captio
    Nuevo llamado a la acción

    Quando ci si sposta in auto per lavoro, i soldi spesi per il carburante presso i rifornitori di benzina devono, ovviamente, essere rimborsati dall’azienda per cui lavora il dipendente, come qualsiasi altra spesa di viaggio ammessa dalla travel policy. Affinché ciò avvenga, è necessario che la spesa sia debitamente documentata.

    Che cosa cambia con l’obbligo della fatturazione elettronica? Dal punto di vista del benzinaio, è necessario inserire i dati anagrafici del cliente insieme all’indirizzo (telematico) a cui bisogna spedire la fattura, e indicare natura, qualità e quantità del carburante.



    E dal punto di vista dei dipendenti in trasferta? Per loro, scatta l’obbligo si pagare esclusivamente con strumenti elettronici. Questo porta a due alternative principali: pagare con una carta carburante o con una app.

    App fattura elettronica

    Carta carburante: definizione e tipologie

    Nel periodo precedente al 1° gennaio 2019, data in cui è entrata in vigore la nuova normativa sulla fattura elettronica, erano necessari due strumenti per documentare le spese di carburante: la scheda carburante e la carta carburante.

    La carta carburante è una carta di credito, di debito o prepagata che viene fornita dall'azienda al dipendente per pagare diesel o benzina durante gli spostamenti di lavoro. La scheda carburante, invece, è un documento utilizzato da aziende e professionisti per detrarre l'IVA per l'acquisto di benzina, diesel o gas.

    Dopo l’obbligo di fatturazione elettronica, la scheda carburante è stata abolita, mentre la carta carburante continua a essere utilizzata.

    La carta carburante può essere di tre tipi:

    • monomarca, cioè offerta da un un’unica compagnia di distribuzione come ESSO;
    • multimarca, come le carte DKV o UTA, che consentono il rifornimento presso distributori convenzionati di diverse marche;
    • universale, come Soldo Drive, carte emesse da terzi, non legate a nessuna marca e che consentono il rifornimento ovunque si desideri.

     

    App carburante fattura elettronica

    Un’alternativa alla carta carburante sono le app carburante. In questo caso, una volta che il dipendente ha effettuato il rifornimento, deve pagare l’importo usando direttamente l’app.

    L’azienda può decidere che soluzione adottare, in base alle proprie esigenze.


    Nuevo llamado a la acción


     

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità