<img height="1" width="1" src="https://www.facebook.com/tr?id=133206463822786&amp;ev=PageView &amp;noscript=1">

    Perché l’analisi e contabilità dei costi è necessaria in ogni azienda?

    Myriam Zanatta
    Scarica l'ebook Il manuale del controllo finanziario

    Quando si parla di analisi e contabilità dei costi si potrebbe avere la sensazione che si tratti di procedure necessarie solo per le aziende di grandi dimensioni.  

    Non è però così: dopo aver precisato che cosa si intenda per contabilità dei costi analitica o generale e puntualizzato sulla differenza tra costi fissi e variabili, questa guida spiegherà perché l'analisi dei costi possa essere utile nelle aziende e organizzazioni di ogni dimensione.

    In seguito verranno approfonditi gli strumenti che possono essere utilizzati per rendere semplice ed efficace questo tipo di procedure. 

    Cosa significa però nello specifico contabilità dei costi?

    New Call-to-action

    Cosa si intende per analisi e contabilità dei costi?

    Prima di entrare più approfonditamente nel tema dell'analisi dei costi è necessario circoscrivere e che cosa si intenda per contabilità dei conti stessi e quale sia la differenza tra contabilità generale o analitica.

    Contabilità generale vs analitica

    La differenza sostanziale tra queste due modalità di contabilità riguarda l'oggetto stesso della tenuta dei conti; la contabilità generale ha infatti come oggetto tutta l'impresa diversamente la contabilità analitica sposta la modalità di calcolo sulla destinazione.

    Un esempio aiuterà a capire meglio la differenza. Nella contabilità generale si distinguono le voci di costo suddividendo ad esempio per merce acquistata, costi dei dipendenti e mutui relativi agli immobili.

    Nella contabilità analitica i beni vengono invece conteggiati in base alla destinazione d’uso, come ad esempio tutti i costi relativi alla produzione di un bene o i costi specifici di ogni unità aziendale.

    L’analisi dei costi

    La contabilità dei costi, a prescindere dalla tipologia di calcolo scelta, si rende quindi necessaria per analizzare quali siano i costi effettivi sostenuti dall’azienda.

    Fondamentale a questo proposito è chiarire come una contabilità corretta si renda necessaria per un'analisi effettiva, il cui scopo finale è quello di migliorare la gestione complessiva dell’azienda. 

    analisi e contabilita dei costi

    Costi fissi e variabili

    Molto utile ai fini dell'analisi e della successiva contabilità dei costi aziendali è anche la distinzione tra la tipologia di costi.

    A questo proposito è indispensabile distinguere tra costi fissi e costi variabili; la prima definizione riguarda tutti quei costi che sono fissi a prescindere dall’attività effettivamente svolta. Al contrario i costi variabili sono quelli strettamente collegati all'attività aziendale.

    Un altro esempio aiuterà a comprendere meglio la differenza.

    In un'azienda di stampaggio di materie plastiche, possiamo considerare tra i costi fissi gli stipendi dei dipendenti o i canoni relativi agli immobili. Saranno invece inclusi tra i costi variabili l'energia necessaria per il funzionamento dei macchinari di produzione o le spese sostenute per l'acquisto delle materie plastiche.

    Perché l’analisi dei costi?

    Fino ad ora è stata accennata l'importanza dell'analisi dei costi; perché però questo tipo di procedura è così importante? 

    La corretta contabilità prima e l'analisi dei costi poi, sono due passaggi indispensabili per una corretta gestione aziendale. Conoscere nel dettaglio i costi, sia che questi vengono aggregati per tipologia o per unità produttiva, è fondamentale per poter ottimizzare la gestione aziendale ed individuare eventuali costi eccessivi o processi non remunerativi.

    Semplificando, conoscere come vengano impiegate le risorse aziendali è il primo passo per sfruttarle al meglio e per raggiungere gli obiettivi dell’azienda stessa. 

    A questo punto si potrebbe obiettare che la materia dell'analisi e contabilità dei costi sia troppo complessa per essere applicata in ogni tipo di azienda. Al contrario, conoscere meglio l'argomento e adottare uno strumento capace di semplificare tutti questi processi possono rivelarsi due vantaggi in grado di fare la differenza rispetto ad una gestione più tradizionale.

    Quali strumenti per l’analisi dei costi?

    Concludiamo con alcune considerazioni sugli strumenti che possono rivelarsi utili per un'analisi dei costi davvero efficace.

    In primo luogo sono sconsigliati i procedimenti che richiedono un intervento manuale da parte degli addetti alla contabilità. In questo senso sono quindi poco utili strumenti come i fogli di calcolo Excel, in quanto presentano un forte rischio di errore. In secondo luogo questo tipo di strumenti non consente di aggregare i dati in base a variabili diverse e di conseguenza rende più complessa un'analisi efficace degli stessi.

    Molto più consigliabile è piuttosto l'adozione di applicazioni e sistemi gestionali capaci di integrare l'inserimento dei costi e la successiva analisi. Questo tipo di applicazione viene studiata in modo da ridurre le possibilità di errore, consentendo inoltre una maggiore capacità di analisi e contabilità dei costi con una parallela riduzione del tempo e delle risorse necessarie per questo tipo di attività.

    IT-CTA-solicita-demo

    Iscriviti al nostro blog per non perdere le ultime novità